contatti

Associazione Rudina

Viale G. Matteotti,1

89030 Ferruzzano (RC)

​​info@rudina.it

  Ideato e curato da Antonia Tallarida / Francesco Pezzimenti per Associazione Rudina © 2019

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon

I Caffarelli a Ferruzzano

La breve dominazione austriaca nel regno di Napoli ( 1714-1734) determinò una svolta anche se timida, anche sotto il profilo difensivo in quanto furono organizzate delle squadre navali pronte alla difesa contro gli attacchi turchi, che stazionavano nei porti di Reggio e Scilla sullo Stretto di Messina,Bagnara e Palmi sul Tirreno, Melito e Capo Bruzzano sullo Ionio.

Il dieci maggio 1734 divenne fu incoronato re a Napoli Carlo III di Borbone, appena diciottenne ed allora cominciò la ripresa in tutto il regno ed anche in Calabria si ebbero gli effetti positivi, con la rinascita delle attività in tutti i settori.

Grazie alla sua capacità organizzativa le entrate fiscali aumentarono di molto anche perché sottomise alla tassazione anche le enormi imprese agricole appartenenti alla chiesa, servendosi del genio amministrativo del toscano Bernardo Tanucci.

Egli si distinse nel campo culturale, facendo iniziare gli scavi archeologici a Pompei, Ercolano e Stabia, curò la costruzione del Real Teatro di San Carlo, fece costruire la reggia di Portici, di Capodimonte e la straordinaria reggia di Caserta, dove rifulse l’ingegno di Vanvitelli.

Ovunque nel regno ci fu un cambio di prospettive ed anche nel territorio del ducato d Bruzzano, dove aumentò la popolazione ci fu un forte impulso all’agricoltura e all’allevamento del baco da seta.

                        < 10 >